RAPPORTO DI LEGAMBIENTE: LE CITTA’ ELETTRICHE

84 Views

Nell’ambito di ExpoMove, in corso alla Fortezza da Basso di Firenze, Legambiente ha presentato il primo rapporto sugli spostamenti a “emissioni zero” – ossia con mezzi elettrici, in bici o a piedi – intitolato “Le città elettriche” realizzato in collaborazione con MotusE (associazione per la mobilità elettrica), Sono stati esaminati 104 capoluoghi di provincia attraverso diversi indicatori: dalla disponibilità di mezzi elettrici, all’inquinamento, al tasso di motorizzazione, alla presenza di piste ciclabili, al modal share, realizzando una prima mappatura sull’offerta di mobilità a zero emissioni su tutto il territorio nazionale dalla quale è emerso che sono aumentate le infrastrutture destinate alla ricarica dei veicoli elettrici: sono 5.507 in tutta Italia le colonnine per le auto e 2.684 per le due ruote. “La sfida del clima è la più urgente, globale e difficile che abbiamo davanti per salvare il Pianeta – sottolinea Edoardo Zanchini, vicepresidente nazionale di Legambiente – Ma rappresenta anche un’occasione unica per costruire concretamente una mobilità a emissioni zero. Per dare il via a questa rivoluzione, però, servono scelte coraggiose e di sistema, politiche nazionali che fino ad oggi sono mancate”. Incentivare la mobilità sostenibile, tassare inquinamento e spreco, dire basta ai sussidi alle fonti fossili e ridurre in Italia il pesante carico fiscale che grava sulla mobilità delle persone: sono queste le proposte che Legambiente lancia al Governo…”La mobilità elettrica è spesso definita una “rivoluzione” – si legge sul sito dell’associazione ambientalista – Con stili di vita oramai insostenibili, la vera rivoluzione è quella di cambiare le nostre abitudini.Non solo a tavola, o limitando l’utilizzo di plastica monouso, ma anche e soprattutto nel modo in cui ci muoviamo e utilizziamo i trasporti. La sfida, la vera rivoluzione, sarà mettere in atto tutto il possibile per ridurre il nostro impatto sull’ambiente prima che sia troppo tardi”

RAPPORTO LE CITTA’ ELETTRICHE

No comments