Nel 2020 la domanda di energia in Portogallo è scesa ai minimi valori da 15 anni

88 Views

La domanda di energia portoghese è scesa ai minimi da 15 anni nel 2020, secondo i dati dell’operatore di rete portoghese REN e del dipartimento dell’energia DGEG, con 48,8 TWh consumati in un anno.

RINNOVABILI SUGLI SCUDI

Secondo quanto riferisce S&P Global Plattsgli impianti termici hanno fornito 14,3 TWh, in calo del 15% su base annua, rappresentando meno del 30% del totale, in calo rispetto al 34% del 2019.

Le energie rinnovabili hanno continuato a incrementare il loro contributo al lato dell’approvvigionamento portoghese, con l’idroelettrico che ha fornito il 26% dell’approvvigionamento e l’eolico il 25%, mentre le rinnovabili termiche hanno contribuito per il 16% e le importazioni del 13%, secondo REN.

111 ORE DI FILA SENZA GENERAZIONE TERMICA

Nel frattempo, REN ha dichiarato che il Portogallo ha raggiunto un nuovo record di 111 ore di fila senza generazione termica interna durante il periodo natalizio. Il sistema portoghese è stato rifornito senza ricorrere agli impianti termici domestici dal 24 dicembre al 28 dicembre, con l’eolico che ha approvvigionato il 47% del fabbisogno energetico nel periodo, l’idroelettrico 19%, le importazioni il 17%, il fotovoltaico il 2% e la cogenerazione e la biomassa il 15%, ha detto REN. Il record precedente era di 88 ore nell’aprile 2018.

DOMANDA GAS RESILIENTE DI FRONTE ALLA PANDEMIA

La domanda portoghese di gas è stata abbastanza resiliente alla pandemia nel 2020, scendendo solo del 2% su base annua a 66,9 TWh poiché il volume di gas per la produzione di energia è aumentato del 4% su base annua a 23,8 TWh, compensando un calo del 5% della domanda convenzionale a 42,2 TWh.

Tuttavia, a dicembre, la domanda di gas-energia è scesa del 16% su base annua a 1,3 TWh, portando la domanda complessiva di gas in calo del 4% a 5,1 TWh, poiché la domanda convenzionale è scesa dello 0,3% su base annua a 3,8 Twh.

(Fonte: energiaoltre)

Energy saving concept . Mixed media