L’intelligenza artificiale come sostegno per la decarbonizzazione

184 Views

Con l’utilizzo dell’intelligenza artificiale le aziende possono ridurre dal 5% al ;;10% il totale di emissioni di gas serra entro il 2030, che corrispondono tra 2,6 e 5,3 gigatonnellate di anidride carbonica equivalente, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi dell’Accordo di Parigi e anche alla ripresa post-Covid. Lo stima Boston Consulting Group (Bcg) nel report ‘Reduce carbon and costs with the power of AI’, Integrando l’AI, spiega lo studio, le aziende possono inoltre ottenere un impatto complessivo tra 1,3 a 2,6 mila miliardi di dollari di valore, attraverso ricavi aggiuntivi e risparmi sui costi.

“La grande forza dell’intelligenza artificiale risiede nella capacità di imparare dall’esperienza sfruttando massicce quantità di dati raccolti da diverse fonti e di riuscire a sintetizzare per l’uomo delle relazioni, a volte estremamente difficili da intuire, con l’obiettivo di supportare i processi di decision making – afferma Roberto Ventura, Managing Director e Partner di Bcg Gamma – L’AI può fornire spunti per migliorare l’efficienza dei vari processi aziendali, riducendo le emissioni e tagliando i costi.

Potrà giocare un ruolo fondamentale nel supportare le aziende nella lotta ai cambiamenti climatici, in particolare nei comparti relativi ai trasporti, beni industriali e farmaceutici, e al settore energetico”. (Fonte: Ansa)