ECOMONDO: SI SCALDANO I MOTORI

124 Views

Come già abbiamo avuto modo di scrivere in passato Ecomondo è in assoluto l’evento più importante in Europa  per l’innovazione tecnologica e industriale. Una fiera internazionale che unisce in un’unica piattaforma tutti i settori dell’economia circolare: dal recupero di materia ed energia allo sviluppo sostenibile. E a conferma di ciò, la scorsa edizione ha confermato il successo degli anni passati con un incremento di presenze sia tra gli espositori che tra i visitatori. In particolare:

  • + 4% di visite rispetto all’anno precedente
  • 10%  in più di  visitatori internazionali da 66 paesi
  • 80.930 Presenze
  • 98.000 Mq lordi di superficie espositiva
  • 1.022 espositori il 15% provenienti da  30 Paesi nel mondo
  • Oltre 150 seminari e conferenze con più di 1.000 relatori
  • Più di 747 milioni contatti media

Come ogni anno, anche in questa edizione, verranno presentate le nuove priorità normative/regolatorie, di ricerca e formazione sul fronte dell’economia circolare, i nuovi processi, anche 4.0 e prodotti annessi alla sua adozione a livello industriale, nelle città e nei territori e – in collaborazione con associazioni industriali, ministeri ed altre istituzioni, enti di ricerca, la Commissione Europea e l’OCSE – verranno esaminate e discusse le principali novità, necessità, criticità ed opportunità nell’ambito del riuso e valorizzazione dei principali rifiuti tecnici e biologici (incluse le acque reflue), le materie prime alternative e l’ecodesign industriale, la bonifica e la riqualificazione delle aree contaminate, anche marine, e la bioeconomia.

Come sempre, in contemporanea si svolgerà Key Energy: una vetrina completa di tecnologie e servizi per la decarbonizzazione dell’economia. Dalle fonti rinnovabili, all’accumulo, alla gestione efficiente dell’energia fino all’utilizzo delle tecnologie digitali e alla mobilità del futuro, Key Energy è un momento di incontro e confronto tra i key player del settore e un’opportunità di aggiornamento e formazione per tutti i professionisti dell’energia. Il Comitato Scientifico di Key Energy, come specificato sul sito dell’evento, è formato da Istituzioni, Associazioni industriali di categoria, Associazioni tecnico-scientifiche, Enti e Fondazioni. Il palinsesto 2019 dei convegni approfondirà le innovazioni tecnologiche, i modelli finanziari e le soluzioni organizzative in grado di facilitare il percorso italiano verso gli ambiziosi obiettivi europei 2030