COP25: ACCORATO APPELLO DEL PAPA

156 Views

Quanto sono lontane le parole dalle azioni concrete” questo il messaggio, quanto mai diretto, inviato dal Papa ai leader politici presenti alla Cop25 in corso a Madrid. “Gli studi mostrano – ha proseguito Bergoglio – che gli impegni attuali degli Stati per mitigare il cambiamento climatico sono lontani da quelli necessari a ottenere gli obiettivi stabiliti dall’accordo di Parigi. Dobbiamo chiederci seriamente se esista una volontà politica di impiegare con onestà, responsabilità e coraggio, più risorse umane, finanziarie e tecnologiche per mitigare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici e per aiutare le popolazioni più povere e vulnerabili che sono le più colpite” scrive ancora il pontefice “Purtroppo dopo quattro anni dobbiamo ammettere che questa consapevolezza è ancora piuttosto debole, incapace di rispondere adeguatamente a quel forte senso di urgenza per un’azione rapida richiesta dai dati scientifici a nostra disposizione. Stiamo affrontando una ‘sfida di civiltà’ a favore del bene comune“. E, pensando alle manifestazioni dei giovani di Friday For Future, conclude: “Non dobbiamo mettere sulle spalle delle nuove generazioni il carico dei problemi di quelle precedenti. Dobbiamo dare loro la possibilità di ricordarci come la generazione che ha rinnovato e si è impegnata per preservare e coltivare la nostra casa comune“.

Anche numerosi genitori, provenienti da 27 Paesi, hanno rivolto un appello ai governi presenti alla COP 25, esortandoli a intraprendere azioni coraggiose contro i cambiamenti climatici: “I nostri figli sono il più grande amore della nostra vita. Nonostante ciò, gli stiamo consegnando un mondo spezzato sull’orlo del caos climatico e del collasso ecologico. Questo vertice – si legge nell’appello – è un’opportunità cruciale per riunirsi e chiedere un’azione ambiziosa, in linea con il contenimento dell’aumento della temperatura globale al di sotto 1,5 gradi centigradi. Ogni minuto di inazione politica è un minuto perso nella battaglia climatica, e questo mette a serio rischio la vita, la salute e il futuro di sempre più bambini ed esseri umani. Chiediamo un futuro sicuro per i nostri figli e per le generazioni future. Per garantire questo abbiamo bisogno di un’azione decisiva a Madrid. Ci aspettiamo che i delegati di questo vertice mostrino una leadership coraggiosa e agiscano insieme invece di aspettare l’iniziativa dei singoli paesi. Se iniziamo tutti insieme un nuovo percorso, saremo tutti più al sicuro. Questo è un momento di speranza che non può essere sprecato