IL 4 LUGLIO A ROMA PRESENTAZIONE DI ECOMAFIA 2019

Giovedì 4 luglio presso la Sala Capitolare di Palazzo della Minerva in Piazza della Minerva, 38, (Roma), a partire dalle ore 9,30 verrà presentato il Dossier “Ecomafia 2019. Le storie e i numeri della criminalità ambientale in Italia”. La ricerca, da oltre venticinque anni viene realizzata in collaborazione con tutte le Forze dell’ordine (Direzione investigativa antimafia, Arma dei carabinieri, Guardia di finanza, Polizia di Stato, Corpo forestale delle Regioni a statuto speciale), con le Capitanerie di porto e con altri organi di polizia giudiziaria come le Agenzie delle dogane e dei monopoli e negli anni scorsi ha messo in luce i numeri davvero impressionanti dell’illegalità ambientale:  il 2017 – ad esempio – ha registrato un aumento del 18,6% degli illeciti ambientali rispetto all’anno precedente, sommando un totale di 30.692 reati contestati dalle Forze dell’ordine. Ciò significa che sono stati verbalizzati più di 84 reati al giorno, 3,5 ogni ora. Il numero maggiore di reati è stato contestato nel ciclo dei rifiuti (23,8%): lo smaltimento illegale di rifiuti industriali è il più pericoloso campo d’attività delle ecomafie ed uno tra i business illegali più redditizio.
Anziché essere trattati e gestiti secondo le norme, che ne assicurano lo smaltimento in regime di sicurezza ambientale e sanitaria, i rifiuti speciali vengono nascosti  e così avvelenano l’aria, contaminano le falde acquifere, inquinano i fiumi e le coltivazioni agricole. “Il Rapporto ecomafie 2019 – ha dichiarato Stefano Ciafani, Presidente nazionale di Legambiente, nel corso di un’intervista televisiva ad un’emittente calabrese – racconterà come l’ecomafia sia viva e vegeta e lotta contro di noi in maniera poco visibile. Negli anni Ottanta, l’ecomafia guadagnava sulla gestione delle discariche. Poi, si è specializzata investendo in soluzioni più raffinate. Oggi opera dunque anche nella filiera del riciclo. In una parola, ha cambiato pelle. Sarà questa la nuova frontiera del contrasto all’ecomafia.

 

OGGI E DOMANI A ROMA LA SESTA EDIZIONE DI ECOFORUM

Con l’arrivo della stagione estiva aumentano gli appuntamenti e le manifestazioni sull’ambiente. Ad esempio inizia oggi – alle ore 10.00 presso Nazionale Spazio Eventi di via Palermo,10 – la sesta edizione dell’ECOFORUM di Legambiente, patrocinato da Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Regione Lazio e in collaborazione con Conai e Conou. I lavori si apriranno con un’introduzione del Direttore generale di Legambiente Giorgio Zampetti, cui seguirà la tavola rotonda Rifiuti zero, impianti mille. Alle 14.30 si svolgerà invece la tavola rotonda, moderata dal Vicepresidente del Kyoto Club Francesco Ferrante, su I sistemi di gestione e il ruolo dei consorzi di filiera.
La seconda giornata, giovedì 27 giugno, inizierà alle ore 10.00 con l’incontro, coordinato dal Direttore de La Nuova Ecologia Francesco Loiacono, dedicato ai Nuovi mercati dell’economia circolare. A seguire, la presentazione dell’indagine Ipsos a cura di Conou, Legambiente e La Nuova Ecologia, e la tavola rotonda moderata dal giornalista Marco Frittella su Economia Circolare made in Italy – Le prospettive future.
Il Forum si concluderà quindi con la presentazione del dossier Comuni ricicloni e la premiazione dei Comuni rifiuti free. Per Legambiente: “Il 2019 è l’anno decisivo per il superamento dell’emergenza rifiuti e il decollo dell’economia circolare nel nostro Paese. Ci sono le esperienze, la conoscenza, le potenzialità e le motivazioni giuste per farlo, ma occorre rimuovere con urgenza le barriere ancora oggi presenti. Il recepimento della Direttiva europea, l’approvazione dei decreti ministeriali, il rafforzamento dei sistemi consortili, la realizzazione dei nuovi impianti e la costruzione dei mercati dei prodotti riciclati devono essere la priorità dell’agenda politica nazionale.

Le iscrizioni online sono chiuse, ma è possibile registrarsi direttamente ai desk di accoglienza nella sede dell’evento.

PRESENTAZIONE “LINEE GUIDA ESECUZIONE E DIAGNOSI ENERGETICHE IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI

Si sta svolgendo questa mattina a Roma – presso la sede di Utilitalia a Piazza Cola di Rienzo 80 – la presentazione delle “Linee guida esecuzione diagnosi energetiche impianti di trattamento rifiuti”. Con il documento si è cercato di mettere a punto e uniformare i requisiti, la metodologia e la reportistica di una diagnosi energetica per il settore del trattamento rifiuti, ad eccezione degli impianti di incenerimento rifiuti, per i quali è già disponibile un’apposita linea guida. Quindi la linea guida è incentrata sull’impiantistica di trattamento rifiuti che include: la selezione post raccolta differenziata finalizzata al riciclaggio, il compostaggio, la digestione anaerobica, il trattamento meccanico-biologico, la discarica controllata. l documento è stato messo a punto dal gruppo di lavoro Utilitalia – FISE Assoambiente – CIC, con la collaborazione di ENEA, al quale hanno partecipato, oltre ai rappresentanti delle associazioni, rappresentanti di imprese associate (A2A Ambiente, ACEA Ambiente, AMA Roma, Herambiente, Sogliano Ambiente, Veritas).

ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERSI AL SEMINARIO ARERA DEL 25 GIUGNO A MILANO

Il prossimo 25 giugno presso l’Aula Maggiore del Centro Congressi Fast di piazzale Morandi 2 (Milano) – dalle 10 alle 13,30 – l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) organizza e promuove un seminario divulgativo avente ad oggetto gli impatti sul settore energetico dell’evoluzione della normativa finanziaria anche riguardo all’interazione con il REMIT (Regulation on Wholesale Energy Market Integrity and Transparency) entrato in vigore il 28 dicembre 2011 per tutti gli Stati membri dell’Unione Europea. Ricordiamo che il REMIT ha vari obiettivi, tra cui: definire le pratiche abusive, relativamente a manipolazione (o tentata manipolazione) di mercato e utilizzo di informazioni privilegiate; vietare le suddette pratiche abusive nei mercati dell’energia (elettricità e gas) all’ingrosso; adottare le opportune iniziative di verifica e controllo prevedendo che le Autorità nazionali di regolazione dispongano di specifici poteri di indagine e sanzione. Il seminario – come specificato sul sito dell’ARERA – ha l’obiettivo di illustrare gli impatti sul settore energetico dell’evoluzione della normativa finanziaria ad un anno dall’implementazione della MIFID II, entrata in vigore il 3 gennaio 2018, offrendo anche l’analisi di casi pratici, una panoramica su position limits e position reporting per gli energy traders, e una valutazione degli effetti della BREXIT in questo specifico settore. Le iscrizioni verranno accettate esclusivamente online con un limite di due rappresentanti per società entro venerdì 21 giugno e comunque fino ad esaurimento dei posti disponibili in sala.

PROGRAMMA SEMINARIO ARERA 25 GIUGNO 2019

INIZIAMO A PREPARARCI PER ECOMONDO 2019? ECCO LE PRIME ANTICIPAZIONI

Iniziamo a “raccontarvi” Ecomondo, che quest’anno festeggia la sua 23esima edizione. L’appuntamento per quello che è considerato il più importante evento sull’innovazione tecnologica e industriale nell’ambito dell’economia circolare.è a Rimini dal 5 all’8 novembre. A Ecomondo 2019 ampio spazio verrà dato sia alle nuove priorità normative in ricerca ed innovazione, sia alla formazione in ambito professionale. Per capire l’importanza della manifestazione è sufficiente riportare alcuni dati pubblicati sul sito di Ecomondo relativi all’edizione 2018:

  • + 4% di visite rispetto all’anno precedente
  • 10%  in più di  visitatori internazionali da 66 paesi
  • 80.930 Presenze
  • 98.000 Mq lordi di superficie espositiva
  • 1.022 espositori il 15% provenienti da  30 Paesi nel mondo
  • Oltre 150 seminari e conferenze con più di 1.000 relatori
  • Più di 747 milioni contatti media

In contemporanea con Ecomondo si svolgerà Key Energy l’evento internazionale di riferimento dell’area mediterranea per tutta la filiera dell’energia: dalle fonti rinnovabili, all’accumulo, alla gestione efficiente dell’energia fino all’utilizzo delle tecnologie digitali e alla mobilità del futuro:  KEY ENERGY è una vetrina completa di tecnologie e servizi per la decarbonizzazione dell’economia. Quest’anno, come sempre d’altronde, ampio spazio sarà dedicato all’analisi delle sfide e delle opportunità per le aziende italiane nei mercati internazionali, così come verrà data occasione agli investitori internazionali di conoscere in maniera approfondita il mercato italiano.

Torneremo spesso nei prossimi mesi ad aggiornarvi sugli appuntamenti di Ecomondo, ma vi diamo fin da ora appuntamento in fiera, perché come ogni anno saremo presenti con un nostro stand.

BROCHURE ECOMONDO 2019

A MILANO TUTTO PRONTO PER IL FESTIVAL DELL’ENERGIA (13-15 GIUGNO)

Si svolgerà a Milano dal 13 al 15 giugno il Festival dell’Energia, la principale manifestazione nazionale del settore, arrivato alle sua dodicesima edizione. I più importanti player dell’energia discuteranno insieme a rappresentanti del mondo accademico e ai rappresentanti istituzionali sulle possibili soluzioni per favorire la transizione verso sistemi energetici sostenibili. Tanti i temi trattati, tra cui: mobilità elettrica e sostenibile; il gas tra geopolitica e transazione energetica; efficienza energetica; economia circolare; transazione energetica: le rinnovabili. Seguiremo con grande interesse i lavori e vi segnaliamo che sono ancora aperte le iscrizioni per partecipare all’evento (ingresso gratuito fino ad esaurimento posti). Per info: 02.2049838

IL 18 APRILE A ROMA IL CONVEGNO “PER UNA STRATEGIA NAZIONALE DEI RIFIUTI”

Come avevamo annunciato in un precedente articolo giovedì prossimo a Roma si svolgerà il convegno PER UNA STRATEGIA NAZIONALE DEI RIFIUTI, organizzato da FISE Assoambiente. L’evento, cui prenderanno parte esponenti del mondo istituzionale, imprenditoriale e scientifico che si confronteranno su una strategia nazionale dei rifiuti, vedrà anche la presentazione del Report 2019 curato da FISE Assoambiente che fornirà il quadro dello scenario nazionale della gestione rifiuti in Italia (raccolta, trattamento, riciclo, smaltimento, import, export, etc.) e avanzerà una proposta per superare le emergenze nazionali e raggiungere gli obiettivi fissati a livello europeo al 2035 (65% di riciclo e 10% discarica).Sul sito di Assoambiente si legge: “Un Paese moderno deve avere un sistema di gestione dei rifiuti evoluto sul piano industriale e degli impianti, ben regolato, incentivato nella direzione ambientale voluta dai policy makers”.

PROGRAMMA E RELATORI CONVEGNO

 

IL 3 E 4 APRILE A NAPOLI IL 2° FORUM SULL’ECONOMIA CIRCOLARE

Si terrà il 3 e 4 aprile a Napoli presso il Complesso di Santa Maria la Nova, il “Forum i Trend dell’innovazione”.
L’evento, promosso da Edizioni Ambiente, Rivista Materia Rinnovabile e Comune di Napoli, riunisce imprese innovative, associazioni di categoria e rappresentanti delle istituzioni per fare il punto sui principali trend che stanno disegnando il nuovo scenario dell’Economia Circolare nel nostro paese, opportunità e problemi di questa delicata transizione.
Sei convegni ripartiti in due sale e suddivisi in panel tematici di approfondimento, due speech, sessioni plenarie di apertura e chiusura, strutture di appoggio per incontri diretti e B2B, decine di relatori e testimonianze per offrire strumenti strategici puntuali alle imprese e agli operatori. Si va dai temi della bioeconomy ai nodi connessi al quadro normativo sui rifiuti, dalle nuove frontiere del “prodotto come servizio” al crescente mercato dell’usato e del remanufacturing, dalla dimensione urbana dell’Economia circolare ai modi per fare rete e sistema nelle diverse filiere.

PROGRAMMA 2° FORUM SULL’ECONOMIA CIRCOLARE

Per tutte le info: 340 6978471 oppure eventi@reteambiente.it

GENOVA: FESTIVAL DELLA SCIENZA PROROGATO FINO AL 5 NOVEMBRE

Le ripetute segnalazioni di allerta meteo, che si sono susseguite in questi giorni su Genova, hanno suggerito agli organizzatori del Festival della Scienza, di prorogare di un giorno la durata della manifestazione per consentire agli studenti di poter intervenire a questo importante appuntamento: un’occasione di incontro per ricercatori, appassionati, scuole e famiglie e che è considerato uno dei più grandi eventi di diffusione della cultura scientifica a livello internazionale. Conferenze, laboratori, mostre, spettacoli ed eventi speciali: il festival prevede 265 appuntamenti tra cui 129 incontri, 13 spettacoli e 123 eventi in tutta la città, eventi che saranno dedicati a visitatori di ogni fascia d’età e livello di conoscenza. Tra gli argomenti centrali dell’edizione 2018 anche le nuove frontiere della medicina, i cambiamenti climatici e la sostenibilità globale. Molti, come abbiamo scritto, gli appuntamenti e tra questi vi vogliamo segnalare: A noi non piace sprecare. Cambiamenti di comportamenti.(Palazzo Ducale, Cisterne del Ducale Piazza Matteotti, 9); AiResilience. Il gioco della resilienza: cambiare il cambiamento. (Piazza delle Feste Ponte Embriaco – Area Porto Antico); Cambiamenti plastici. La nuova era della plastica (Acquario di Genova, Galleria Atlantide – Ingresso di fronte alla Biosfera). Gli Istituti scolastici potranno prenotare la visita telefonando al call center 010 8934340 a partire dalle ore 10:00