A fine 2020 la potenza fotovoltaica istallata in Italia è inferiore a 22 GW, si riuscirà a rispettare l’obiettivo di 52 GW al 2030?

41 Views

(Fonte: rinnovabili.it, 13/07/2021) Non ci siamo. Il fotovoltaico in Italia cresce poco e lentamente, supportato per lo più dalle piccole taglie, mentre i grandi impianti si tirano indietro da aste e registri. E nel 2020 il comparto ha chiuso l’anno con appena 750 MW di nuova capacità. Il dato di per sé non rappresenta un problema, ma lo diventa se confrontato gli obiettivi 2030. Secondo l’attuale PNIECl’Italia dovrebbe raggiungere 52 GW di energia solare per la fine del decennio. Oggi invece siamo a circa 21,65 GW, il che richiederebbe quasi 3 GW di nuova potenza installata all’anno. Il condizionale è d’obbligo perché dopo la presentazione del nuovo pacchetto Ue su clima ed energia è probabile che il target 2030 venga ulteriormente alzato. A fornire una rapida ma puntuale panoramica sul fotovoltaico in Italia è oggi il GSE con il nuovo rapporto statistico 2020.

Il documento aggiorna il settore con i dati dello scorso anno: circa 55mila nuovi impianti fotovoltaici per una capacità totale cumulata di 750 MW. L’aggiunta, che si conferma in linea con i numeri 2019, porta il dato totale a 936.000 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di 21,65 GW. E una produzione di poco inferiore a 25 TWh (+5,3% rispetto al 2019).

Dove si trovano gli impianti fotovoltaici?

Come era facile immaginarsi, sulla lenta crescita la pandemia ha influito poco. Il vero nodo rimangono le autorizzazioni delle grandi opere solari, il cui peso (o assenza di esso) si fa sentire in maniera sempre più importante. “Le installazioni realizzate nel corso del 2020 riguardano principalmente impianti con potenza inferiore a 20 kW”, spiega il GSE. Quelle “di maggiori dimensioni, con potenze al di sopra di 1 MW, concentrano tuttavia oltre il 20% della nuova potenza fotovoltaica”.

A livello regionale, la Lombardia si conferma il territorio con il maggior numero di impianti fotovoltaici: oltre 145.000, che concentrano l’11,7% della potenza complessiva installata nel Paese. Segue il Veneto con circa 134.000 impianti. La regione con più potenza installata è invece la Puglia. Il territorio ospita 2,9 GW, ossia il 13,4% del totale nazionale. nello stesso territorio si osserva anche la dimensione media degli impianti più elevata (53,4 kW). Le regioni con minore presenza di impianti sono Basilicata, Molise, Valle D’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano. Il Rapporto statistico evidenza inoltre come il fotovoltaico in Italia sia ormai diffuso in tutte le filiere economiche: agricoltura, industria, terziario e residenziale.

Altro dato interessante, a livello nazionale il 71,5% della potenza solare installata è realizzato in silicio policristallino, il 22,8% in silicio monocristallino e il 5,7% in film sottile o in materiali diversi. Inoltre 41% dei 21,65 GW di capacità nazionale è situato a terra; il restante 59% è distribuito su edifici, capannoni, tettoie, e strutture sopraelevate.